concerto per violino del bergamasco Antonio Lolli

Questo concerto per violino del bergamasco Antonio Lolli (1725-1802) contiene passaggi stupendi. Il compositore ebbe grande successo prima a Parigi e poi in Russia. Divenne virtuoso da camera al servizio dell’imperatrice Caterina la Grande dal 1774 al 1783. Il prestigioso incarico non gli impedì di proseguire l’attività concertistica in giro per l’Europa. Fu uno dei migliori violinisti del periodo neoclassico.
“Come compositore è niente di niente”, scrivevano i tedeschi, evidentemente rosi dalla gelosia  e per nulla originali: già avevano dato dell’imbrattacarte a Sammartini, dell’asino a Sarti e del cialtrone a Clementi …

Concerto per violino del bergamasco Antonio Lolli

 

PAUMGARTNER (1945, 437), tra i massimi musicologi del periodo nazista, non si vergognava a scrivere che “sia o no stata pronunciata questa crudissima frase, sta di fatto che Mozart fu sempre propenso ad attribuire i propri insuccessi ai subdoli intrighi dei ‘furfanti celtici’; e in questo caso probabilmente con ragione”